Studio Sventurati Chiara

Consulenze fiscali e del Lavoro
 
 

Modello Red

RED  - Dichiarazioni reddituali
pensionati INPS/INPDAP

Molte prestazioni pensionistiche (come l’integrazione al trattamento minimo, l’importo delle pensioni di invalidità e di reversibilità) ed assistenziali (come l’assegno e le maggiorazioni sociali, gli assegni familiari, ecc…) sono erogate sulla base di requisiti che prevedono il rispetto di determinati limiti reddituali.

L'INPS (oltre all’Inpdap ed all’iPOST), deve procedere annualmente alla verifica delle situazioni reddituali dei pensionati incidenti sulla misura o sul diritto alle prestazioni pensionistiche e provvedere, entro l'anno successivo, al recupero di quanto eventualmente pagato in eccedenza.

Anche per quest’anno, nel tentativo di agevolare i pensionati, l’Inps probabilmente invierà la richiesta in un unico plico contenente tutta la modulistica in precedenza trasmessa in diversi periodi dell’anno. Ai pensionati pertanto verrà recapitata una busta contenente il modello ObisM di riepilogo delle somme che verranno corrisposte durante  l’anno, il modello CUD riepilogativo dei redditi erogati dall’Istituto nel corso dell’anno , la modulistica specifica per i titolari di prestazioni di invalidità civile Inviciv e, se interessato dalla verifica reddituale, il Modello RED.

Per soddisfare la richiesta di dati dell’INPS e degli altri istituti previdenziali, il pensionato deve rivolgersi al nostro studio con gli stampati ricevuti nel plico suddetto e dovrà inoltre esibire la seguente documentazione:

  1. Codice fiscale proprio, del coniuge e dei figli o altri familiari a carico;

  2. Ultima dichiarazione presentata (mod 730, Unico) oppure se non tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi l'ultimo modello CUD proprio e dei componenti il nucleo familiare;

  3. Certificazioni pensioni estere;

  4. Documenti che attestino i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (es. prestazioni coordinate e continuative, lavoro a progetto);

  5. Ne caso in cui non sia stata presentata la dichiarazione dei redditi ma si è comunque titolari di redditi di natura immobiliare (terreni e/o fabbricati) dovranno essere documentati i valori di detti immobili (visure catastali e/o atti);

  6. La documentazione relativa a redditi di capitale (utili da partecipazioni in società o imprese, interessi bancari, postali, BOT, CCT o atri titoli di stato, proventi di quote di investimento) peri quali è consentita l'autocertificazione.